http://www.ausl.rn.it/screening-oncologici/mammografia-pap-test.html

Logo Azienda USL della Romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Mammografia - Pap Test - Test HPV

Inserito in Screening Oncologici - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Screening

Prevenzione e diagnosi precoce dei tumori del collo dell'utero e della mammella

Si tratta di un programma di prevenzione e di diagnosi precoce dei tumori del collo dell'utero e della mammella rivolto alle donne residenti nella provincia di Rimini. E' un'iniziativa di sanità pubblica dell'Azienda Usl della Romagna in collaborazione con i medici di famiglia.

La partecipazione al programma è completamente gratuita.

Ogni donna interessata riceve a domicilio una lettera-invito indicante luogo, giorno e ora in cui presentarsi per eseguire i test di screening (pap-test, test HPV o mammografia) che sarà diversa a seconda dell’età.
La lettera contiene anche un numero telefonico a cui rivolgersi per modificare l'appuntamento qualora fosse impossibile per la donna presentarsi nel giorno indicato e per qualsiasi informazione in merito al programma di screening

Per il tumore del collo dell'utero il programma di screening si rivolge alla popolazione femminile di età compresa fra i 25 ed i 64 anni (92.000 donne)
Le donne tra i 25 e i 29 anni continueranno ad eseguire il PAP test da ripetere ogni 3 anni, mentre le donne dai 30 ai 64 anni eseguiranno il test HPV da ripetere ogni 5 anni.

Per il tumore della mammella lo screening è rivolto alle donne in età compresa tra i 45 ed i 74 anni (69.000 donne)

L'invito è periodico: ogni 3 anni per il pap-test, ogni 5 anni per il test HPV, ogni 2 anni per la mammografia per le donne in età compresa tra i 50 e i 74 anni e ogni anno per la mammografia in età tra i 45 e i 49 anni.

Si consiglia comunque di consultare sempre il medico curante se compaiono disturbi nell'intervallo fra due inviti successivi. Eseguire i test di screening è un'opportunità di diagnosi precoce ed una sicurezza in più.

Per maggiori informazioni sul test per il Papilloma Virus Umano seguire questo link

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi

Programma di Screening Mammografico (prevenzione del tumore della mammella)


Call Center Senologico: tel. 0541 707070, dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13.30
In tali orari si potranno prenotare mammografie, visite senologiche ed ecografie. Non sarà più possibile prenotare mammografie presso gli sportelli CUP.

Screening per la prevenzione e la diagnosi precoce del tumore della cervice uterina (pap-test e test HPV)

Sedi dove si effettuano i Pap-Test e test HPV: orario per informazioni TELEFONICHE
Sede Telefono Orario
Servizio di Prevenzione Oncologica Ospedale "Infermi" - Rimini
via Settembrini 2
0541-705750
 
dal lunedì al sabato
ore 08.00-11.00
Consultorio "Celle" - Rimini
via XXIII Settembre 120
0541-747604
 
da lunedì  a venerdì
ore 11.00-13.00
Consultorio di Santarcangelo
piazza Suor A. Molari 3
0541-326505 Lunedì e giovedì
ore 10.30-12.30
Consultorio di Bellaria
piazza del Popolo 1
0541-327170 lunedì e mercoledì 
ore 08.30-12.00
Consultorio di Villa Verucchio
P.zza Borsalino, 17
0541-314104
 
martedì
ore 10.00-12.30
Consultorio di Novafeltria
via XXIV Maggio, 174
0541-919310 martedì e venerdì
ore 9.30-10.30
Consultorio di Riccione
via San Miniato, 16
0541-698719
 
dal lunedì al venerdì
ore 12.30-13.30
Consultorio di Coriano
via della Pace, 4
0541-668203
 
venerdì
ore 13.00-14.00
Consultorio di Morciano
via Arno 40
0541-854421
 
Da lunedì a sabato
ore 12.00-13.00
Consultorio di Cattolica
piazza della Repubblica 18
0541-834228
 
lunedì e mercoledì
13.00-14.00

Cos'è il test HPV


Informazioni sul Papilloma Virus Umano

F.A.Q.

Perché si fa lo screening con il test HPV?
Perché la ricerca scientifica ha dimostrato che il test HPV trova più lesioni di quelle che trova il Pap test.
Che cosa è il test HPV?
E’ un esame simile al Pap test. Il prelievo è semplice, non doloroso e dura pochi minuti. Il materiale prelevato non è letto al microscopio, come nel Pap test, ma esaminato in laboratorio per la ricerca del papillomavirus umano (HPV). L’esame consente, con un unico prelievo, di ottenere anche un campione di cellule per fare anche il Pap test, che sarà però letto solo in caso di esito positivo del test HPV.
Perché il Pap test viene esaminato solo se il test HPV risulta positivo?
Perché il Pap test diventa un esame di completamento che ci dà notizie utili per i controlli successivi. Infatti se il test HPV è positivo il Pap test verrà letto per decidere se dovrà fare subito una colposcopia o un controllo fra un anno.
Che cosa succede se il test HPV è negativo?
Le manderemo a casa una lettera con la risposta e la inviteremo di nuovo a fare lo screening tra 5 anni. La ricerca scientifica ha dimostrato che questo intervallo è quello più efficace. La ripetizione del test HPV dopo un periodo di tempo inferiore ai 5 anni può comportare trattamenti inutili.
Che cosa succede se il test HPV è positivo?
Se il suo test HPV sarà positivo leggeremo anche il suo Pap test.
Se il Pap test sarà negativo, la inviteremo fra un anno a ripetere il test HPV. Sappiamo infatti che la maggior parte delle infezioni regredisce spontaneamente dopo 1-2 anni.
Se il Pap test sarà positivo, le telefoneremo per invitarla a fare la colposcopia, che servirà ad esaminare il suo collo dell’utero. E’ un controllo simile alla visita ginecologica e non è doloroso.
Che cosa succede dopo avere fatto la colposcopia?
Se il suo collo dell’utero risulterà normale non avrà bisogno di altri accertamenti. Se troveremo delle piccole lesioni si potrà curare gratuitamente presso un centro specializzato tutte quelle al di sopra di una certa gravità.
Il test HPV e il Pap test hanno dei limiti?
Il test HPV e il Pap test sono gli esami più efficaci per prevenire il tumore del collo dell’utero. Come tutti gli esami presentano però dei limiti e non possono individuare altre malattie ginecologiche. Se in attesa del prossimo invito nota qualcosa di insolito consulti il suo medico di fiducia.
Perché per le donne tra i 25 e i 29 anni continueranno ad essere invitate a fare il pap test e non saranno invitate ad eseguire il test HPV?
Perché in questa fascia di età il pap test rimane il test principale e il più efficace. Sappiamo che l’infezione da HPV è molto presente ma regredisce spontaneamente nell’80% delle donne. Nelle donne più giovani in età di screening (25-29 anni) il test HPV trova molte infezione destinate a regredire da sole, con un elevato rischio di esami e trattamenti inutili. Per questo motivo le donne con meno di 30 anni continueranno a fare il pap test ogni 3 anni.

Il papilloma virus umano (HPV)

Che cosa è l’HPV? L’HPV è un virus che provoca un’infezione molto frequente, che la maggior parte delle donne prende almeno una volta nella vita.
Che cosa fa questa infezione?
In genere non causa alcuna alterazione e si risolve da sola. In una minoranza di casi provoca delle lesioni a livello del collo dell’utero. La maggioranza guariscono spontaneamente ma alcune, se non curate, progrediscono lentamente verso forme tumorali. Ci vogliono però molti anni perché le lesioni si trasformino, e solo pochissime delle donne con infezione da papilloma virus sviluppano un tumore del collo dell’utero.
Quanto tempo dura l’infezione?
La grande maggioranza delle infezioni scompare spontaneamente, circa il 50% nel corso di un anno e circa l’80% in due anni. Quando l’infezione scompare anche il rischio scompare. Nelle donne fumatrici il rischio di sviluppare il tumore è maggiore, quindi si consiglia di non fumare.
Come si prende?
Si prende per via sessuale, anche se non necessariamente in seguito ad un rapporto sessuale completo. In alcuni casi l’infezione può essere trasmessa da una persona all’altra molti anni dopo che una delle due persone l’ha presa. Il fatto di avere l’infezione può quindi non avere nulla a che fare con l’attuale compagno.
Come si cura?
Non ci sono ancora medicine per curare questa infezione. In particolare, si è visto che non servono gli antibiotici, gli ovuli o le lavande vaginali. La cosa più importante però è identificare in tempo le alterazioni provocate dal virus, che sono quelle che cerchiamo con il Pap-test. Quindi partecipare allo screening è la cosa più efficace che una donna possa fare per proteggersi.
Si può prevenire?
E’ molto difficile prevenirla: infatti è un’infezione molto comune, soprattutto fra le persone giovani, e il preservativo non garantisce una prevenzione del 100%. C’è ora però un vaccino contro alcuni tipi di virus responsabili di circa il 70% dei tumori del collo dell’utero.

Come posso avere altre informazioni sul virus HPV e sul test HPV?

  • Dall’ostetrica che le farà il test e dal suo medico di fiducia.
  • Dal Ginecologo che le farà la colposcopia nel caso la richiamassimo per questo controllo.
  • Può anche guardare “Le 100 domande sull’HPV” sul sito: www.osservatorionazionalescreening.it

Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"