loga ausl della romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Nucleo Operativo Aziendale per la Continuità Assistenziale (N.O.A.)

Inserito in U.O. Anziani e Disabili Fisici Sensoriali - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Referente medicoDott.ssa Elisabetta Silingardi
presso Ospedale Infermi, Via Settembrini 2 (scala A, piano terra)

Il servizio è aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.00; il sabato e prefestivi dalle ore 8.00 alle ore 14.00.

Il Nucleo Operativo Aziendale per la Continuità Assistenziale (N.O.A.) è collocato fisicamente all’interno dell’Ospedale di Rimini, ma è funzionalmente dipendente dal Dipartimento di Cure Primarie. E’ un servizio di facilitazione dei percorsi di continuità assistenziale tra Ospedale e Territorio ed ha una funzione di supporto tecnico per le UU.OO. Ospedaliere finalizzata a migliorare l’appropriatezza nell’individuazione dei percorsi di dimissione dalla fase acuta. 

In considerazione della complessità dell’utenza coinvolta nei percorsi di continuità assistenziale il N.O.A. è costituito da un’equipe multiprofessionale composta da un Medico Geriatra, un Infermiere, un Responsabile delle Attività Assistenziali, un Assistente Sociale.

Le sue azioni sono rivolte a:

  • Supportare le UU.OO. Ospedaliere per favorire l’appropriatezza sia di allocazione sia di progetto di cura su pazienti ad elevata complessità.
  • Compiere una ricognizione quotidiana circa la disponibilità di posti letto nelle Strutture Intermedie riceventi (Lungodegenze, Post-acuti/ Riabilitazione Estensiva, RSA temporanee, Hospice) e organizzare i trasferimenti.
  • Interfacciarsi con il Punto Unico per le Cure Domiciliari e con l’Unità di Valutazione Geriatrica (UVG) per le domiciliazioni protette o le istituzionalizzazioni definitive.
  • svolgere un’attività valutativa diretta per i casi a maggiore complessità
  • attivare competenze multiprofessionali specialistiche territoriali per la definizione di percorsi e progetti di presa in carico per i casi multiproblematici a particolare difficoltà dimissoria.

Ha quindi l’obiettivo di ridurre la frammentazione degli interventi grazie ad un approccio complessivo di valutazione preventiva e di monitoraggio dei percorsi dimissori (vedi PG.35.DIR.SAN.000).

Tale percorso è attivabile solo da parte di operatori sanitari che abbiano in carico il paziente.

Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"