http://www.ausl.rn.it/donne/percorso-nascita.html

Logo Azienda USL della Romagna
Rimini
Qr Code
URL della pagina
 

Percorso Nascita

Inserito in Donne - Ultima modifica il:

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Il programma "Percorso nascita"

Il "Percorso nascita" è un programma rivolto alle donne in gravidanza per accompagnarle dall'inizio della gravidanza fino ai primi mesi di vita del bambino o della bambina. Garantisce assistenza ma anche sostegno e ascolto alla donna e alla coppia.
Il "Percorso nascita" è un programma del Consultorio familiare in stretta integrazione con i reparti di ostetricia e ginecologia degli ospedali. Prevede:

  • Visita e colloquio con l'ostetrica per gravidanza in Consultorio: primo colloquio e controlli successivi effettuati dall'ostetrica durante il decorso della gravidanza per: verificare il benessere materno e fetale; fornire informazioni utili sull'igiene, l'alimentazione, la sessualità in gravidanza, sulla legislazione a tutela della gravida, sulla diagnosi prenatale etc.; fornire informazioni sulle modalità dell'assistenza al parto in ambito aziendale e regionale compreso il parto a domicilio; programmare i controlli previsti dal protocollo di assistenza alla gravidanza fisiologica e le eventuali consulenze con lo specialista;
  • Colloquio e visita del genetista: una consulenza genetica pre-concezionale e pre-natale presso i consultori per la prevenzione e la diagnosi precoce delle malattie genetiche prima della gravidanza e all'inizio della stessa; viene, inoltre, effettuata la diagnosi alla nascita di un bambino con patologie genetiche.
  • Corso di preparazione alla nascita. Training prenatale e training psico-fisico per il parto naturale: incontri informativi e di apprendimento di tecniche di rilassamento e ginnastica per la gravidanza, il parto e il periodo post parto. Gli incontri sono rivolti a gruppi di donne in gravidanza e sono condotti da personale ostetrico, psicologi e pediatri.
  • Parto a domicilio: nei casi di gravidanze a "basso rischio" definite sulla base di linee guida condivise da tutti gli operatori. Con la legge regionale 26/98 è stato riconosciuto il diritto di scegliere di partorire oltre che negli ospedali anche nella propria abitazione o nelle case di maternità. Per partorire a domicilio (se le condizioni di sicurezza lo consentono) è necessario informare l'Azienda Usl di residenza entro e non oltre l'ottavo mese di gravidanza. Con i certificati sanitari bisogna presentare la "dichiarazione di presa in carico" con cui l'ostetrica (o il medico ginecologo) di fiducia si assume la responsabilità dell'assistenza. Il parto a domicilio si svolge in collegamento con i servizi dell'ospedale, pronti a intervenire in caso di emergenza. L'Azienda assicura i collegamenti fra i responsabili operativi del parto (ostetrica/o) e le strutture sanitarie interessate (118, pronto soccorso, reparti ospedalieri di riferimento).
  • Visita e consulenza dell'ostetrica in Consultorio e a domicilio dopo il parto; sostegno dell'allattamento al seno: assistenza alle mamme e ai neonati sia a domicilio che nell'ambulatorio del Consultorio assicurata dall'ostetrica del Consultorio. Prevede: la verifica del decorso post-parto sia del neonato/a sia della mamma; l'eventuale rimozione dei punti di sutura; il sostegno e la consulenza alla neomamma e al padre per la cura del neonato/a ; il sostegno dell'allattamento al seno; l'informazione e la consulenza contraccettiva; la possibilità di rivolgersi ai servizi sociali per eventuali situazioni di disagio psico-sociale. 
Questo sito non fà uso di cookie di profilazione di terze parti. Utilizza solamente cookie "tecnici" emessi direttamente dal sito per scopi editoriali o per permettere l'erogazione di servizi. Per maggiori dettagli leggere la "privacy policy"