Pennelli per la vita

Azienda Unità Sanitaria Locale di Rimini
Ospedale Infermi - Rimini
 
____________________________________________________________________________

"Anche l'ambiente comunica, anche l'ambiente è relazione"


Inserire l'arte in ospedale è una scelta che dà forte caratterizzazione al luogo di cura. L'arte è un elemento che oltre a migliorare l'aspetto estetico favorisce quella relazione positiva con le persone che può contribuire a rendere più efficace il sistema delle cure.

Ne trae vantaggio la poetica, ossia il modo di vivere l'ambiente e gli stati d'animo che accompagnano la malattia e la guarigione, fatti di paura e di speranza, di rimpianto per chi non è più, di trepidazione e di emozioni forti.


Nicolaus Bourriaud parla di un'arte relazionale che "prende per orizzonte la sfera delle interazioni umane e il suo contesto sociale".

La creazione artistica in un luogo speciale come l'ospedale si indirizza fortemente al paziente e a chi lo cura. Se l'arredo può infatti rendere piacevole l'ambiente, l'arte travalica il sè ed ha la capacità di suscitare interrogativi, di stimolare dialoghi con se stessi e con gli altri.


Con questa idea guida abbiamo dato vita al progetto "Pennelli per la vita" proponendo ad alcuni pittori riminesi il decoro interno della nuova palazzina di via Ovidio sede dell'Hospice, un luogo di cura dedicato alle forme drammatiche di malattia - quelle incurabili e terminali - progettato, anche strutturalmente, per favorire la socializzazione e l'umanizzazione delle cure.

intro

____________________________________________________________________________
Unità Operativa Rapporti con il Pubblico credits