Test

Rispondi alle seguenti domande
Quali danni si possono verificare in caso di contaminazione di farmaci antiblastici?
Sensazione di malessere generalizzato
Dermopatie delle mani, orticaria, prurito, riniti, asma bronchiale, edema della glottide e nei più gravi shock anafilattico
Comparsa di macchie e vescicole sulla pelle!

Chi è esposto al rischio da esposizione di farmaci antiblastici?
Operatori sanitari che lavorano presso le U.O. di Oncologia dell'azienda
Operatori sanitari in cui si può verificare in una tappa qualunque del percorso che tali sostanze seguono prima di essere iniettate in pazienti oncologici: immagazzinamento, trasporto, manipolazione, preparazione, somministrazione, smaltimento delle scorie ambulatoriali e degli escreti dei pazienti chemiotrattati.
Operatori sanitari che lavorano presso le U.O. di Farmacia