Radiazione di fondo

Radioattività naturale

Radiazione di fondo da raggi cosmici

L’ uso delle radiazioni ionizzanti, nonostante rappresenti una fonte di rischio per gli operatori, il paziente e la popolazione, è entrato nella pratica quotidiana, in virtù del beneficio netto (diagnosi di malattie, terapie) che tale pratica comporta; rimane ovviamente inteso che la conoscenza del rischio connesso con l’ uso quotidiano delle radiazioni ionizzanti sia il primo e più efficace metodo per difendere gli operatori, i pazienti e la popolazione nel suo insieme, a vario titolo coinvolti.

Non va dimenticato che tutti siamo esposti alla radiazione di fondo (naturale ed artificiale) dovuta ai raggi cosmici, alle sostanze radioattive naturali presenti sulla Terra e ai materiali radioattivi prodotti dall’uomo e immessi nell’ ambiente. Il contributo di dose dovuto a questa radiazione varia da luogo a luogo, dall’ altitudine, dalla composizione del suolo ecc.

Contributo percentuale delle varie sorgenti naturali alla dose.
fonte: Arpa Emilia-Romagna