Chi è esposto

Esposizione...

staff

Sono esposti al rischio biologico tutti gli operatori sanitari e non, la cui attività comporta un contatto per via aerea o mediante goccioline (droplets) prodotte da pazienti infettanti oppure un contatto accidentale con liquidi biologici contaminati (sangue, sperma, liquido peritoneale, pleurico, sinoviale, amniotico, ecc.) o materiali diversi in ambito ospedaliero, territoriale, domiciliare, sia a causa di contaminazioni di cute e mucose che, soprattutto, attraverso punture, tagli, o ferite causate da presidi appuntiti o taglienti normalmente utilizzati nell'attività assistenziale (aghi, bisturi, ecc.).
La conoscenza dello stato sierologico del paziente non riduce il rischio biologico.

 

E' fondamentale ricordare che
TUTTI i pazienti devono essere considerati "a rischio"