Autore: Puchko Tania

GESTIRE IL CATETERE VESCICALE

Assicurare il libero deflusso delle urine. Il sistema di drenaggio delle urine a circuito chiuso non dovrebbe essere mai staccato dal catetere. Effettuare l’igiene del meato urinario con acqua e sapone quotidianamente, lavando anche la parte del catetere in direzione dal meato verso l'esterno. Posizionare il sacchetto di drenaggio urinario sotto il livello della vescica usando un supporto che impedisce il contatto con il pavimento e per permettere il costante flusso urinario. Per praticità a casa si può tenere la sacca in un sacchetto pulito. La cateterizzazione e tutte le manovre assistenziali sul catetere devono essere eseguite solo dal personale qualificato.
Lo svuotamento della sacca del catetere vescicale:

Se la persona assistita si mobilizza è anche possibile svuotare la sacca delle urine direttamente nel WC, mantenendo la tecnica sopra indicata, cioè non alzare la sacca sopra il livello della vescica, il rubinetto non deve toccare le pareti del WC o altro.

E’ importante non contaminare la sacca e l’ambiente durante lo svuotamento. Per questo occorre indossare i guanti monouso ed evitare il contatto del rubinetto con il contenitore.

Tenere conto di:

Non mettere la sacca sopra il livello della vescica

Non lasciare la sacca sul pavimento

Non trazionare il catetere vescicale

Avere cura che il tubo di raccordo non si pieghi, non si attorciglia

Alcuni pazienti usano il catetere vescicale a circuito aperto, dove si ha la possibilità di scollegare il catetere dalla sacca della raccolta delle urine. Sono i pazienti che devono fare attenzione, perché vi è maggior rischio di infezioni delle vie urinarie:

Licenza Creative Commons
La cura del paziente by Svitlana Puchko is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported License.